Branchiostoma

L'anfiosso, Branchiostoma lanceolatum, è un Cordato del subphylum dei Cefalocordati, caratterizzati da una corda dorsale o notocorda, che si estende sino all'estremità anteriore del corpo, e che è considerata la struttura da cui, nei vertebrati, origina la colonna vertebrale. L'anfiosso è considerato il modello più semplice per illustrare i caratteri diagnostici dei cordati: la notocorda, il cordone nervoso dorsale superiore alla notocorda, le fenditure branchiali nella faringe, la coda cospicua estesa posteriormente all'ano e la muscolatura costituita da miomeri. Sebbene il Branchiostoma lanceolatum non superi i 3-5 cm di lunghezza, ha una struttura anatomica abbastanza complessa. Questo modello in legno descrive quest'ultima in modo preciso e minuzioso. Il corpo del branchiostoma lanceolatum è fusiforme, simile ad una lancetta, ed è compresso lateralmente: la parte anteriore termina con un rostro molle e sotto questo si apre la bocca ovale, circondata da cirri forniti di ciglia e di cellule sensitive. E' sprovvisto di pinne pari e sul dorso ha una cresta che raggiunge l'estremità del rostro e che contorna la bocca. La stessa cresta posteriormente si unisce alla pinna codale, che a sua volta si unisce a quella ventrale e si prolunga fino al polo addominale. Dallo stesso polo addominale vi sono due pieghe laterali cave, chiamate metaplèure. Non ha orecchie, narici esterne e occhi. Le aperture branchiali si aprono nella cavità peribranchiale che comunica con l'esterno attraverso il poro addominale. L'apertura anale è situata alla base della pinna codale. La pelle è costituita da uno strato di cellule e per questo sembra trasparente tanto da far vedere gli organi interni.

logo museopedia def-01.png