Museopedia

Bottiglia di Leyda

La bottiglia di Leyda è formata da una giara di vetro coperta nei tre quarti dell’altezza, sia dentro che fuori, di foglie di stagno. La ceralacca impedisce il passaggio dell’umidità all’ interno del contenitore di vetro. Il collo è chiuso da un turacciolo di legno, attraversato da una bacchetta di ottone nichelato che inferiormente comunica con l’armatura interna e sopra termina con una pallina dello stesso metallo detto bottone. La bottiglia poggia su una base di legno che funge da isolante. Se si collega la bottiglia di Leyda con una macchina elettrostatica si comporta come un condensatore cilindrico accumulando energia elettrica.