Museopedia

Pistole di Volta

La pistola di Volta è uno  strumento costituito da un recipiente quasi cilindrico fatto da una lega d’ argento e di ottone. Sulla superficie laterale esterna è presente una sottile asta metallica, isolata dalle pareti del contenitore, che termina con una piccola sfera, anch’essa metallica.  Se si riempie la pistola con un gas infiammabile (Idrogeno) e si chiude con un tappo di sughero il foro superiore, collegando una macchina elettrostatica in grado di produrre scintille, il tappo salterà con un forte rumore, provocato dal gas che si incendia all'interno della pistola.

Approfondimento

La scoperta di Volta è importante perché precursore di due applicazioni future:

  • Volta provò a far funzionare la sua invenzione anche trasportando l'elettricità mediante due fili conduttori: non è difficile vedere in questo progetto l'idea della trasmissione di un segnale a distanza, ovvero una anticipazione del telegrafo.

  • avendo per primo ottenuto la combustione in vasi chiusi, mediante scintilla elettrica, di miscele di gas infiammabili e aria, Volta può essere considerato il precursore dei sistemi di accensione dei moderni motori a benzina.