Pitone

Il Pitone appartiene alla classe dei Rettili ordine Squamati genere Python, di origini prevalentemente africane ma diffusi anche in Asia, America Centrale e Australia. Essi vivono generalmente sugli alberi delle zone umide e ricche di vegetazione, e sono in grado di nuotare in acqua sia dolce sia salata. I Pitoni possiedono una testa triangolare distinta dal tronco,grande rispetto al collo stretto, narici rivolte verso l’alto, occhi. piccoli a pupilla verticale, denti mandibolari e mascellari assai lunghi. L eloro emimandibole sono unite da un tessuto elastico e ciascuna di esse e` unita al cranio dall'osso quadrato, consentendo al serpente di allargare la cavità orale in lunghezza ed in larghezza e di aprirla fino a 160° .In corrispondenza del setto nasale e´ presente un organo di senso olfattorio ausiliario, detto organo di Jacobson che capta stimoli esterni attraverso la lingua biforcuta. La coda e`breve e prensile. La femmina raggiunge i 180 cm di lunghezza mentre il maschio cresce fino ai 150 cm. È di colore bruno-nerastro con macchie ocra e nocciola mentre nella parte inferiore possiede colorazione biancastra. Il genere comprende diversi tipi di specie: il Pitone Reale dell’Africa occidentale, lungo fino a 2 m; il Pitone di Seba dell’Africa equatoriale e meridionale, che può raggiungere i 10 m di lunghezza; il Pitone reticolato della Penisola Malese, Siam, Arcipelago della Sonda e Filippine, che ha la stessa lunghezza del pitone di Seba. Quello maggiormente diffuso, il Pitone Reale, è un animale che abita le praterie, le foreste aperte e le aree coltivate dell'Africa occidentale e centrale, è un animale particolarmente isolato che si rifugia in cunicoli sottoterra e fuoriesce soltanto per cacciare (si nutre di piccoli mammiferi come topi, ratti) e riprodursi (l'accoppiamento, che avviene con una temperatura di circa 26/27 gradi celsius durante il quale il pitone utilizza un solo emipene, può durare minuti od ore. I P. reali si accoppieranno più volte nell'arco di uno o due mesi.La femmina produce una sola covata di 1-11 uova, che tipicamente aderiscono l'una all'altra fino a pochi giorni prima della schiusa, che avviene 44-54 giorni dopo la deposizione. I piccoli pesano mediamente 86 g e sono subito indipendenti, ma rimangono in prossimità del nido per i primi mesi. I maschi diventano sessualmente maturi a 16-18 mesi e le femmine a 27-31 mesi. Nella specie si osservano delle attente cure parentali da parte della femmina, che dopo aver deposto le uova le avvolge con il suo corpo per proteggerle e non si muove fino alla schiusa, evitando perfino di mangiare. In cattività Python regius ha raggiunto l'età record di 50 anni, ma in natura vive circa 10 anni.) Comunemente si crede che questo serpente sia fra i più grandi esistenti; in realtà, le sue dimensioni sono abbastanza contenute: alla nascita è lungo 25-43 cm e da adulto raggiunge massimo il metro e mezzo di lunghezza e un peso di 1-1,7 kg, con le femmine che sono più grandi dei maschi. . È un carnivoro che per sfuggire ai predatori, come l'uomo, mammiferi carnivori e i rapaci, si camuffa con l'ambiente.

logo museopedia def-01.png