Holoturia tubulosa (cetriolo di mare)

Holothuria tubulosa è la specie più comune delle oloturie mediterranee, Echinodermi caratterizzati da corpo allungato, generalmente cilindrico, e per questo noti come cetrioli di mare. Il corpo alle estremità presenta due aperture: una è la bocca, circondata da tentacoli, derivanti da pedicelli modificati, che sono retraibili e possono essere inclusi entro la parete del corpo; all'estremità opposta vi è l'ano. La superficie ventrale, poggiata al substrato, detta comunemente suola, è formata generalmente da tre aree ambulacrali, la superficie dorsale ne presenta due. L'apparato digerente presenta un esofago, uno stomaco e un lungo intestino ripiegato ad anse, che nel tratto terminale si dilata in una cloaca che si apre all'esterno con l'ano. Nella cloaca sboccano due canali collegati agli organi di respirazione, chiamati polmoni acquiferi. Il colore è molto vario: può essere giallo, viola, marrone o verde. Le oloturie vivono, per lo più, su fondi fangosi o sabbiosi, ma esistono anche forme bentoniche di fondo roccioso e pelagiche; esse si nutrono di particelle alimentari raccolte, attraverso i tentacoli, dall'acqua o dalla superficie del substrato. Nel Mediterraneo sono note circa 30 specie. Molte specie rischiano l'estinzione, soprattutto per la loro pesca e commercializzazione a scopo alimentare, che, nonostante siano vietate, avvengono ancora in modo illegale.Le immagini degli animali nel loro habitat sono gentilmente concesse da BIOLOGIAMARINA.ORG, LE SPECIE DEL NOSTRO MARE www.biologiamarina.org

logo museopedia def-01.png